Firenze curiosa: La Berta

Firenze curiosa: La Berta

Una delle cose più belle di Firenze è che ad ogni angolo, se alzi la testa e ti guardi intorno, hai sempre la possibilità di scoprire qualcosa di nuovo.
E non stiamo parlando solo di belle Chiese e Palazzi antichi, ma proprio di vere e proprie curiosità, magari legate a storie e leggende particolari, come quella che vi stiamo per raccontare:

Vicino la Cattedrale di Santa Maria del Fiore si trova la Chiesa di Santa Maria Maggiore. Nel lato del campanile che guarda via dei Cerretani potrete notare come ci sia una “testa pietrificata” incastonata nei mattoni: si tratta della “Berta”.

Discover Florence, Private tours Florence
La Berta in Santa Maria Maggiore

Due storie molto diverse ci raccontano la sua probabile origine:

Secondo una scuola di pensiero, pare che questa testa si trovi lì dal lontano 1326 per colpa di Cecco d’Ascoli (un astrologo condannato al rogo). L’uomo mentre veniva condotto a morire lanciò una maledizione a una donna che, negandogli dell’acqua, gli aveva impedito di salvarsi dalle fiamme (aveva stretto un patto col diavolo).
Secondo altri invece, la Berta sarebbe una fruttivendola che regalò alla chiesa una campana che potesse essere usata per avvisare con i suoi rintocchi i cittadini dell’apertura e della chiusura delle porte cittadine.
Questo piccolo busto non è quindi altro che il segno del riconoscimento dei fiorentini nei confronti della Berta.

Quale delle due storie sia vera? Non lo sappiamo, sta a voi scegliere a quale credere 😉

Per altre storie e leggende fiorentine, non perdetevi i nostri tour di storia di Firenze!