Cucina e tradizione italiana: i quaresimali

Amati da grandi e piccini, che spesso si divertono a giocare con questi curiosi biscotti a forma di letterai quaresimali vengono realizzati nel periodo della Quaresima,soprattutto nell’area fiorentina e di Prato.

Ingredienti

  • 3 albumi montati a neve
  • 150 gr di farina
  • 30 gr di cacao
  • 170 gr di zucchero a velo
  • 1 Scorza d’arancia
  • Sale Q.B.

 

Preparazione

Mischiate la farina, il cacao, lo zucchero e un pizzico di sale.

Grattugiate nel composto ottenuto la scorza d’arancia.

Unite poi i tre albumi montati a neve, continuando a mescolare il tutto.

Qualora l’impasto risultasse troppo liquido, si consiglia di aggiungere altra farina, oppure un altro albume, se eccessivamente duro.

I più esperti a questo punto potranno utilizzare la sac à poche per creare le lettere, da disporre su una teglia ricoperta di carta forno.

Fate cuocere in forno caldo a 150°C per circa 15 minuti.

Se volete saperne di più sulla cucina italiana o vorreste frequentare un corso per approfondire le conoscenze con un vero chef, date un’occhiata ai nostri corsi di cucina italiana!

Firenze sotto le feste

Nel mese di dicembre Firenze ha un’aria magica. Il Natale si avvicina e lo si percepisce un po’ dovunque. Le strade si riempiono di luminarie festose, diverse per ogni quartiere, colorando tutta la città.

Le piazze ospitano per diversi giorni i mercatini natalizi, dove le bancarelle offrono i più svariati prodotti: oggetti artigianali, cibo, bevande calde e tanto altro ancora. Tra questi uno dei più famosi è sicuramente il mercatino internazionale di Santa Croce, che ormai è parte della tradizione cittadina, con le sue tipiche casette in legno in cui si possono trovare specialità artigianali e gastronomiche provenienti da diverse zone del mondo.

Un’altra tradizione è il grande albero di Natale collocato in Piazza Duomo, che viene acceso durante la cerimonia ufficiale l’8 dicembre, in occasione della festa dell’Immacolata Concezione; vicino all’abete, sul sagrato della Cattedrale di Santa Maria del Fiore, viene allestito il Presepe composto da statue di terracotta realizzate a mano, che rimane nella piazza fino al 6 gennaio, giorno dell’Epifania, ultimo giorno di questo magico periodo di feste.

Volete saperne di più sull’Italia e sulla sua cultura? Date un’occhiata ai nostri corsi di cultura italiana!