Cucina e tradizione italiana: i quaresimali

Amati da grandi e piccini, che spesso si divertono a giocare con questi curiosi biscotti a forma di letterai quaresimali vengono realizzati nel periodo della Quaresima,soprattutto nell’area fiorentina e di Prato.

Ingredienti

  • 3 albumi montati a neve
  • 150 gr di farina
  • 30 gr di cacao
  • 170 gr di zucchero a velo
  • 1 Scorza d’arancia
  • Sale Q.B.

 

Preparazione

Mischiate la farina, il cacao, lo zucchero e un pizzico di sale.

Grattugiate nel composto ottenuto la scorza d’arancia.

Unite poi i tre albumi montati a neve, continuando a mescolare il tutto.

Qualora l’impasto risultasse troppo liquido, si consiglia di aggiungere altra farina, oppure un altro albume, se eccessivamente duro.

I più esperti a questo punto potranno utilizzare la sac à poche per creare le lettere, da disporre su una teglia ricoperta di carta forno.

Fate cuocere in forno caldo a 150°C per circa 15 minuti.

Se volete saperne di più sulla cucina italiana o vorreste frequentare un corso per approfondire le conoscenze con un vero chef, date un’occhiata ai nostri corsi di cucina italiana!

Cucina italiana: La Ribollita

Un piatto invernale originario della Toscana, per questo ultimo mese di freddo! Ecco qui la ricetta:

INGREDIENTI:

  • 1 cavolo nero
  • 1/2 cavolo verza
  • 2 patate
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 10 pomodorini
  • 2 zucchine
  • 1 costa di sedano più le foglie
  • 400 grammi di fagioli cannellini
  • 1 barattolo di passata di pomodoro
  • Olio extra vergine di oliva
  • Pane toscano raffermo

PREPARAZIONE

Lasciate a mollo i fagioli per una notte, quindi cuoceteli in una pentola di terracotta in acqua bollente.

In una padella molto grande fate soffriggere con olio extra vergine di oliva la cipolla tagliata a rondelle; aggiungete la carota tagliata a dadini e il sedano a tocchetti, quindi lasciateli imbiondire nell’olio.

Dopo 5 minuti aggiungete i pomodori fatti a spicchi, condite il tutto con sale e pepe e lasciate cuocere a fuoco vivace nella padella con coperchio per una decina di minuti.

Abbassate quindi la fiamma e aggiungete le patate a dadini; dopo altri 10 minuti aggiungete il cavolo verza e il cavolo nero spezzettati.

Per ammorbidire il tutto potete usare l’acqua di cottura che state utilizzando per i fagioli.
Aggiungete adesso metà dei fagioli nella padella e, dopo un po’, anche le zucchine a pezzetti.

Passate l’altra metà dei fagioli per ottenere un purè e aggiungeteci la passata di pomodoro, quindi lasciate che il composto si asciughi un po’ e, infine, unitelo alle verdure che avete cotto in padella.

A parte, nel frattempo, tagliate il pane raffermo a pezzettoni e fatelo arrostire in forno a 180° per 3 o 4 minuti.

Prendete un tegame di terra cotta e disponete i dadini di pane croccanti sul fondo.

Versateci sopra la verdura con il brodo e poi mettete un altro strato di crostini, aggiungete ancora verdura e brodo e condite con un filo d’olio extra vergine di oliva.

Servite la Ribollita toscana molto, molto calda!

Se volete saperne di più sulla cucina italiana o vorreste frequentare un corso per approfondire le conoscenze con un vero chef, date un’occhiata ai nostri corsi di cucina italiana!

Cucina Italiana: Bastoncini di pesce e patate dolci al forno

Ingredienti
4 patate dolci 700 g
2 albumi
1 cucchiaino sale 4 g
pepe macinato [facoltativo]
1 cucchiaio olio d’oliva 15 mL
carta da forno
4 filetto di rombo 700 g
85 mL maionese
125 mL pangrattato 65 g
1/2 cucchiaino pepe di Cayenna 1 g
1 cucchiaino origano fresco 1 g
1 pizzico sale [facoltativo] 0.1 g
olio spray
125 mL Salsa tartara 125 mL

Metodo
Preriscaldare il forno a 230°C. Foderare con carta forno una placca capiente e una pirofila. Preparare il pesce per i primi 15 minuti di cottura delle patate dolci e cuocerlo durante gli altri 15 minuti di cottura delle patate stesse.

Patate dolci al forno

1. Patate dolci al forno

2. Pelare le patate dolci e tagliarle a bastoncino di circa 1×8 cm. È importante che questi bastoncini siano di ugual dimensione perché si cuociano in modo uniforme.

3. In un piatto fondo sbattere l’albume con l’olio, il sale e il pepe a piacere. Aggiungere i bastoncini e ricoprirli bene con questo composto. Adagiarli in seguito sulla placca in un unico strato senza ammucchiarli dal momento che devono essere cotti arrosto e non a vapore.

4. Posizionare la placca nella parte inferiore del forno. Cuocere per 15 minuti, dunque, girare i bastoncini una volta e continuare con la cottura per altri 15 minuti.

Pesce al forno

5. Ridurre il pesce a bastoncini di circa 4×8 cm.

6. Preparare 2 piatti fondi: mettere nel primo la maionese; nel secondo mescolare il pangrattato, il pepe di Cayenna, l’origano e sale a piacere. Passare un bastoncino di pesce alla volta prima nella maionese, poi, nel composto di pangrattato assicurandosi di coprire bene tutti i lati.

7. In seguito, adagiare i bastoncini sulla pirofila. Vaporizzare d’olio ciascun pezzo. Posizionare la pirofila nella parte superiore del forno, ovvero, sopra la placca con i bastoncini di patata dolce, e cuocere per 15 minuti.

8. Tirar fuori dal forno il pesce e le patate. Servire subito con la salsa tartara accanto.

Se volete saperne di più sulla cucina italiana o vorreste frequentare un corso per approfondire le conoscenze con un vero chef, date un’occhiata ai nostri corsi di cucina italiana!